Tasse e contributi

L’ammontare e i criteri per il calcolo della contribuzione vengono definiti ogni anno dal Consiglio didattico della Scuola.

Gli studenti che si iscrivono al Corso di Studi in Conservazione e restauro dei beni culturali della SAF dell’ICRCPAL sono tenuti al pagamento di una quota contributiva procapite, nonché di una quota aggiuntiva specifica variabile in base all’anno di corso.

Quota contributiva

L’importo della quota contributiva procapite è suddiviso in due rate:

  • la 1° rata, uguale per tutti gli allievi, pari a € 550,00 dovrà essere versata entro il giorno 8 novembre 2019.
  • la 2° rata è calcolata in base all’indicatore della situazione economica equivalente (ISEE), secondo le fasce retributive contenute nella seguente tabella:
FASCIA DI REDDITO IMPORTO 2° RATA
Da € 0 a € 12.000,00 € 350,00
Da € 12.001,00 a € 36.000,00 € 700,00
Da € 36.001,00 a € 50.000,00 € 1.050,00
Oltre € 50.001,00 € 1.400,00

In caso di mancata presentazione del modello ISEE lo studente sarà inserito in fascia massima.

Sulle due rate possono essere applicati i benefici parziali o totali descritti successivamente nel paragrafo delle esenzioni.

Quota aggiuntiva

 Per ogni anno di corso gli allievi sono tenuti a versare una quota pro capite non esentabile, a titolo di partecipazione alle spese dell’attività didattica pratica (DPI individuali per gli allievi, materiali per l’attività pratica nei laboratori e sui cantieri esterni, etc…) il cui importo varia in base all’anno di corso:

1° anno di immatricolazione

€ 1.000,00 annui , di cui € 500,00  da versare entro il giorno 8 novembre 2019 e € 500,00 entro il 31 marzo 2020.

A partire dal 2° e fino al 5° anno

€ 750,00 annui di cui € 500,00 da versare entro l’8 novembre 2019 e € 250,00 entro il 31 marzo 2020.

I versamenti all’ICRCPAL della quota contributiva procapite e della quota aggiuntiva vanno effettuati tramite bonifico sul seguente conto: 

Intestazione: ISTITUTO CENTRALE PER IL RESTAURO E LA CONSERVAZIONE DEL PATRIMONIO ARCHIVISTICO E LIBRARIO, VIA MILANO 76 – 00184 ROMA

Denominazione banca: BANCA NAZIONALE DEL LAVORO

IBAN:  IT93 M010 0503 3820 0000 0218 060

ATTENZIONE: Gli allievi sono tenuti a consegnare copia dell’avvenuto pagamento presso la Segreteria della Scuola.

Tassa regionale da versare a LAZIO DiSCo

Il versamento della Tassa regionale per il Diritto allo Studio, pari a 140,00, va effettuato tramite bonifico sul conto di DiSCo presso:

Banca Popolare di Sondrio

IBAN: IT46 P056 9603 2110 0005 1111X93

BIC/SWIFT: POSOIT22

Lo studente al momento del versamento deve specificare la seguente causale: T.R. 2019/2020 – ICRCPAL+ COGNOME E NOME STUDENTE + CODICE FISCALE.

Gli allievi sono tenuti a consegnare copia dell’avvenuto pagamento presso la Segreteria della Scuola.

Sono esonerati dal pagamento della tassa regionale gli studenti:

  • con handicap pari o superiore al 66%;
  • con iscrizione cautelativa;
  • che abbiano ottenuto dal Rettore l’esonero dal pagamento delle tasse universitarie;
  • sono inoltre esonerati gli studenti risultati “vincitori” o “idonei” al concorso DiSCo.

Per informazioni relative ai servizi offerti da Lazio DiSCo (bandi e scadenze) rimandiamo al seguente indirizzo: http://www.laziodisco.it.

 

Scadenze e adempimenti

RATE SCADENZA
Prima rata di € 550,00 + tassa regionale  di 140 euro + 1° rata contributo aggiuntivo pro capite prima decade novembre 2019
Presentazione modello ISEE entro febbraio 2020
Seconda rata + contributi aggiuntivi 2° rata entro marzo 2020

Ogni scadenza è da intendersi posticipata al primo giorno utile successivo qualora cada di sabato o di giorno festivo.

In caso di ritardo nel pagamento, l’indennità viene calcolata su numero dei giorni di ritardo, come indicato nella seguente tabella:

RITARDO PAGAMENTO INDENNITA’ DI MORA
Fino a 30 giorni oltre la scadenza € 60
Da 31 a 90 giorni € 120
Oltre 90 giorni € 240

Esenzioni

Sono esclusi dal pagamento della quota contributiva procapite gli allievi che hanno acquisito uno dei seguenti requisiti:

  • vincitori o idonei di borse di studio o prestiti d’onore di Laziodisu;
  • gli studenti stranieri borsisti del Governo italiano;
  • gli studenti con invalidità pari o superiore al 66%.

ATTENZIONE: La quota aggiuntiva pro capite non è esentabile.

Tabella riepilogativa

ANNO DI CORSO RATE DA VERSARE SCADENZA
PRIMO ANNO (immatricolazioni) Prima rata contributiva di 550 euro + prima rata contributo aggiuntivo di 500 euro + tassa regionale Laziodisu pari a 140 euro. 9 novembre 2018
Seconda rata contributiva pari all’importo corrispondente al modello ISEE presentato + seconda rata contributo aggiuntivo di 500 euro 29 marzo 2019
SECONDO ANNO Prima rata contributiva di 550 euro + prima rata contributo aggiuntivo di 500 euro + tassa regionale Laziodisu pari a 140 euro. 9 novembre 2018
Seconda rata contributiva pari all’importo corrispondente al modello ISEE presentato + seconda rata contributo aggiuntivo di 250 euro 29 marzo 2019
TERZO ANNO Prima rata contributiva di 550 euro + prima rata contributo aggiuntivo di 500 euro + tassa regionale Laziodisu pari a 140 euro. 9 novembre 2018
Seconda rata contributiva pari all’importo corrispondente al modello ISEE presentato + seconda rata contributo aggiuntivo di 250 euro 29 marzo 2019
QUARTO ANNO Prima rata contributiva di 550 euro + prima rata contributo aggiuntivo di 500 euro + tassa regionale Laziodisu pari a 140 euro. 9 novembre 2018
Seconda rata contributiva pari all’importo corrispondente al modello ISEE presentato + seconda rata contributo aggiuntivo di 250 euro 29 marzo 2019
QUINTO ANNO Prima rata contributiva di 550 euro + prima rata contributo aggiuntivo di 500 euro + tassa regionale Laziodisu pari a 140 euro. 9 novembre 2018
Seconda rata contributiva pari all’importo corrispondente al modello ISEE presentato + seconda rata contributo aggiuntivo di 250 euro 29 marzo 2019